Correlazione tra benessere fisico e mentale: “mens sana in corpore sano”.

Correlazione tra benessere fisico e mentale: “mens sana in corpore sano”.

Negli ultimi anni è profondamente cambiata la percezione di benessere fisico e mentale, ciò che ormai è chiamato comunemente “wellness”, ovvero attività fisica, pratiche di rigenerazione e attenzione all’alimentazione.

In linea di massima, uno stile di vita orientato al benessere.

Ciò che è cambiata radicalmente è la consapevolezza che si ha del proprio stile di vita e di come tutte le nostre abitudini quotidiane si ripercuotano sia sul nostro corpo che sulla nostra mente.

Paradossalmente tanto è importante la ricerca del benessere e quindi l’attenzione alla salute in un ottica di regolazione delle proprie abitudini, quanto non si dovrebbe pretendere troppo dal nostro corpo.

Imporsi un’autodisciplina troppo ferrea, fatto di tabelle di marcia, orari di lavoro ai limiti dell’impossibile portano ad un conseguente aumento del tasso di stress.

Quando si parla di benessere fisico si pensa spesso al praticare sport nel senso stretto del termine, ma, in realtà, come l’antico detto afferma, mens sana in corpore sano, ossia la mente è sana in un corpo sano.

La sfera mentale ed emotiva del proprio benessere va quindi curata allo stesso modo del corpo.

È stato scientificamente provato che un’attività fisica costante praticata con metodo e dedizione riesce a cambiare non solo il fisico ma anche la mente. Ma com’è possibile questo?

Prima di tutto, avere un attimo da dedicare a sé stessi, come avviene ad esempio durante una sessione di palestra o di corsa, favorisce la stimolazione della mente e la concentrazione.

Inoltre, sentirsi bene fisicamente influisce positivamente sul soggetto favorendo la spinta verso  una vita fatta di obiettivi e successi da raggiungere e conquistare.

Oltre ad una costante attività fisica, ci sono altri fattori che aiutano a favorire un bilanciato benessere sia sul piano fisico che su quello psicologico: stiamo parlando di abitudini da adottare per sentirsi meglio:

1) Praticare attività fisica all’esterno e vivere attimi riconnessi con la natura può essere un primo passo verso un approccio sia fisico che psicologico più positivo. In questo senso scegliere attività come lo yoga o il pilates possono essere molto utili per riconnettere mente e corpo,

2) scegliere le scale invece dell’ascensore,

3) scegliere alimenti naturali e piani alimentari ricchi di frutta e verdura,

4) aggiungere 5 minuti di meditazione al giorno,

5) andare a letto presto e dormire il necessario per stare bene,

6) riservarsi qualche attimo di pace e serenità lontani da tutti i dispositivi tecnologici che ci circondano.

Oggi siamo a conoscenza di come il nostro corpo e la nostra mente siano strettamente collegate, perciò rinforzare la correlazione tra il benessere fisico e mentale è assolutamente necessario affinché si possa vivere la propria vita in modo sereno, sano e produttivo, sentendosi bene dentro e fuori, sia con sé stessi che con gli altri.

Potrebbe essere un proposito per l’anno appena iniziato: dedicare più tempo a sé stessi e alla propria crescita personale. Il primo passo è il più difficile, ma il più importante. Proviamo.

Dott.ssa Leoni
Maria Leoni è una Dottoressa Psicologa e Psicoterapeuta specializzata in Psicoterapia (individuale e di coppia, adolescenti e sostegno alla genitorialità), Dipendenze, Sessuologia, Ipnosi Eriksoniana e Terapia EMDR.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*